Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 aprile 2016 7 24 /04 /aprile /2016 06:23

 

L'analisi critica della Bibbia, che ha antecedenti remoti a partire dal Medioevo, riconosce in Julius Wellhausen (1844-1918) il suo fondatore moderno.

Wellhausen ha formulato in maniera precisa l'ipotesi documentaria, secondo la quale l'Antico Testamento è il prodotto di una redazione, riconducibile al periodo postesilico, che ha amalgamato, fuso e integrato un vasto materiale preesistente distribuito in quattro documenti. Jahvista (J), Eloista (E), Deuteronomista (D), Sacerdotale (P).

 

... Il dubbio sul carattere ispirato dei Libri Sacri si approfondisce se, con Wellhausen, si ammette che i diversi autori, e a maggior ragione il Redattore finale, perseguissero intenti teologici diversificati, riconducibili per un verso alla loro collocazione sociale e al contesto storico di appartenenza e per un altro alla necessità, cogente per il redattore finale, di reinterpretare i documenti alla luce dell'esilio babilonese e di un rientro in Gerusalemme mortificato nella speranza della restaurazione del regno davidico.

 

... Che i testi biblici siano stati prodotti dalla classe sacerdotale, sulla scorta di tradizioni orali di antica data non è sorprendente.

Nell'ambito della divisione tra il lavoro manuale e quello intellettuale che caratterizza la storia, la specializzazione religiosa, vale a dire la separazione di una classe sacerdotale che si arroga il ruolo di comunicare direttamente con Dio e di officiare i culti, è una costante.

E' chiaro però che questo aspetto ha un diverso rilievo se si parte da un punto di vista religioso, che comporta per i sacerdoti un'investitura divina, o se si assume un punto di vista laico e storicistico, in conseguenza del quale quella sacerdotale è una classe sociale che persegue, anche in buona fede, i propri fini.

 

... Un sostenitore di quel clero, Geremia, o forse il suo scriba Baruch, compilò una

storia che, partendo da mosé e da quel codice, giungeva fino agli avvenimenti

contemporanei (Dtr1). La morte di giosia e la caduta del regno indussero l'autore a curare una seconda edizione aggiornata dell'opera, in cui si teneva conto di qeugli ultimi catastrofici eventi (Dtr 2). Anche il prodotto finale originato dalla fusione delle fonti, la cosiddetta "prima Bibbia", si staglia sullo sfondo di un preciso contesto storico, il ritorno della comunità giudaica dall'esilio, con il progetto di ricostruire il paese, restaurando il tempio e le proprie forme di culto.

 

... Rimango insomma convinto che la "prima Bibbia" rappresenti una reinterpretazione di tutti i documenti alla luce dell'esilio e delle difficoltà legate al rientro a Gerusalemme. In essa il tema della colpa del popolo ebraico, riecheggiato dai Profeti, assume un carattere assolutamente drammatico, rispetto al quale la salvezza unica si configura nei termini di un'assoluta fedeltà alla Legge mosaica e soprattutto alla classe sacerdotale, che di essa è garante.

 

http://www.nilalienum.it/Sezioni/Aggiornamenti/Religione/Cristianesimo/ChiBibbia.html

Condividi post

Repost 0
Published by azzena
scrivi un commento

commenti

Présentation

  • : Blog di Piero Azzena
  • Blog di Piero Azzena
  • : Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
  • Contatti