Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
25 ottobre 2017 3 25 /10 /ottobre /2017 09:06

  

Ciò che si suppone di un uomo di scienza è che egli possieda una conoscenza completa e approfondita, di prima mano, di « alcuni » argomenti; ci si aspetta quindi che egli non scriva di argomenti in cui non è maestro. Se ne fa una questione di noblesse oblige. Per lo scopo presente, io chiedo di rinunciare all'eventuale nobiltà, per liberarmi dall'obbligo che ne deriva. L a mia giustificazione è la seguente.

 

Noi abbiamo ereditato dai nostri antenati l'acuto desiderio di una conoscenza unificata, che comprenda tutto lo scibile. Lo stesso nome dato al più elevato ordine di scuole ci ricorda che fin dall'antichità, e per molti secoli, l'aspetto di universalità è stato il solo a cui si è dato pieno credito. Ma il progredire, sia in larghezza che in profondità, dei molteplici rami della conoscenza, nel corso degli ultimi secoli, ci ha messi di fronte a uno strano dilemma. Noi percepiamo chiaramente che soltanto ora incominciamo a raccogliere materiale attendibile per saldare insieme, in un unico complesso, la somma di tutte le nostre conoscenze; ma, d'altro lato, è diventato quasi impossibile per una sola mente il dominare più di un piccolo settore specializzato di tutto ciò.

 

Io non so vedere altra via di uscita da questo dilemma (a meno di non rinunciare per sempre al nostro scopo) all'infuori di quella che qualcuno di noi si avventuri a tentare una sintesi di fatti e teorie, pur con una conoscenza di seconda mano e incompleta di alcune di esse, e a correre il rischio di farsi rider dietro.  Tutto ciò a mia difesa.

 

Erwin Schródinger

Dublino, nel settembre del 1944

 

Prefazione al libro:  Erwin Schródinger, Che cos'è la vita ?, Adelphi Edizioni, Milano, 1995   

Libro molto importante in ambito biologico in quanto contiene la definizione della vita dal punto di vista fisico. Secondo le memorie di James D. Watson (DNA, The Secret of Life), il libro di Schrödinger gli diede l'ispirazione per la ricerca dei geni, che portò alla scoperta della struttura a doppia elica del DNA.

Condividi post

Repost0

commenti

Présentation

  • : Blog di Piero Azzena
  • : Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
  • Contatti