Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
3 marzo 2020 2 03 /03 /marzo /2020 08:03

All'articolo 36 i padri conciliari del Vaticano Secondo trattano della "legittima autonomia delle realtà terrene", cioè delle scienze, e scrivono:


[...] Se per autonomia delle realtà terrene si vuol dire che le cose create e le stesse società hanno leggi e valori propri, che l'uomo gradatamente deve scoprire, usare e ordinare, allora si tratta di una esigenza d'autonomia legittima: non solamente essa è rivendicata dagli uomini del nostro tempo, ma è anche conforme al volere del Creatore.
Infatti è dalla stessa loro condizione di creature che le cose tutte ricevono la loro propria consistenza, verità, bontà, le loro leggi proprie e il loro ordine; e tutto ciò l'uomo è tenuto a rispettare, riconoscendo le esigenze di metodo proprie di ogni singola scienza o tecnica.
Perciò la ricerca metodica di ogni disciplina, se procede in maniera veramente scientifica e secondo le norme morali [1], non sarà mai in reale contrasto con la fede, perché le realtà profane e le realtà della fede hanno origine dal medesimo Dio.
Anzi, chi si sforza con umiltà e con perseveranza di scandagliare i segreti della realtà, anche senza prenderne coscienza, viene come condotto dalla mano di Dio, il quale, mantenendo in esistenza tutte le cose, fa che siano quello che sono
.


Parole vere, che faccio integralmente mie salvo una asserzione [1] che non condivido, cioè il riferimento al criterio di non precisate "norme morali". L’averto come il potere dell'indefinito sul definito. Della parola sui fatti. Galileo o non Galileo un vizietto difficile da perdere!
Cioè chi decide se conforme? Chi decide queste regole? Lo Spirito, che fanno assomigliare ad un deus ex machina che parla solo e sempre per bocca di....? 
Se procedono in maniera scientifica che c'entra questa norma di controllo? o ci si affida alla serietà scientifica o si sta pretendendo un governo non necessario e pertanto arbitrario. 


Tuttavia una qualche regola si impone, perché personalmente concordo con il punto successivo del documento,  il 37,  che tratta dell'attività umana corrotta. In esso si legge:


[...] La sacra Scrittura, però, con cui si accorda l'esperienza dei secoli, insegna agli uomini che il progresso umano, che pure è un grande bene dell'uomo, porta con sé una seria tentazione.
Infatti, sconvolto l'ordine dei valori e mescolando il male col bene, gli individui e i gruppi guardano solamente agli interessi propri e non a quelli degli altri; cosi il mondo cessa di essere il campo di una genuina fraternità, mentre invece l'aumento della potenza umana minaccia di distruggere ormai lo stesso genere umano
.
 
 

Condividi post

Repost0

commenti

Présentation

  • : Blog di Piero Azzena
  • : Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
  • Contatti