Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
8 agosto 2020 6 08 /08 /agosto /2020 08:26

 Su Facebook il 28 maggio 2020, il prof. Mauro Pesce ha scritto

 

Gli ultimi 150 anni (circa) della chiesa cattolica sono stati caratterizzati da quattro periodi  - durati circa 30 40 anni ciascuno. In questi 150 anni, a periodi caratterizzati da intensi tentativi di riforma sono seguiti periodi di restaurazione e di repressione.

 

  1. Dal 1880 circa al 1910 circa abbiamo avuto la grande proposta di rinnovamento chiamata impropriamente modernismo,
  2. Seguita da qualche decennio di repressione e di restaurazione (circa 1910-1940).
  3. Nel terzo periodo(1940 - fine anni '70) sì avuto un succedersi di azioni pratiche e di “riflessione teologica di riforma” culminati nel Vaticano II, cui è seguita l’attuazione rinnovatrice del Concilio.
  4. Il quarto periodo (dagli inizi degli anni '80 fino a quasi la fine degli anni '10 del XXI secolo) abbiamo assistito ad un periodo di repressione restaurazione e conservatorismo e di gravi corruzioni da parte del ceto sacerdotale e della Santa sede).
  5. Oggi, da qualche anno, le esigenze di riforma si moltiplicano e si manifestano (in diverse aree territoriali del cattolicesimo mondiale) in ogni campo: preghiera, liturgia, sacerdozio, ruolo femminile, riforma della sede centrale , radicale revisione della teologia, azione sociale, rapporto con il potere politico, con i diversi aspetti della modernità (scienza, medicina, bioetica, filosofia, scienze umane, diritto, eccetera).

 

L’alternarsi di periodi di rinnovamento e restaurazione non è casuale, ma è l'effetto dell'impatto continuo che i progressi dell’età moderna (dalla fine del 1800) hanno avuto sulla religione cristiana (e anche sulle altre religioni):

  • l'evoluzione della scienza,
  • la crescita progressiva delle analisi storica delle scienze umane e sociali delle religioni,
  • il crescere di nuovi sistemi politici,
  • l'emergere delle esigenze di parità femminile e della creatività della donna,
  • il confronto con gli ebrei che obbliga una riforma radicale della teologia,
  • il confronto con le altre culture e religioni culminato nella globalizzazione,
  • la crisi ecologica del pianeta.

 

Chiunque rifletta sulle tematiche di una riforma della chiesa cattolica deve essere consapevole che la sua riflessione fa parte ed è determinata dallo scontro secolare tra modernità ed evoluzione della chiesa cattolica.

 

PS: Questa sintesi - intenzionalmente - è estremamente schematica (e perciò anche semplificante) per poter essere contenuta in 2200 spazi e fornire una base essenzialissima per una libera riflessione libera riflessione.

 

- Una presentazione più ampia ma ancora molto sintetica si trova in M. Pesce, Il conflitto dei simboli, mondo moderno e cristianesimo, EDB, Bologn 2015.

 - Successivamente si potrebbe leggere il mio libro: Il cristianesimo, Gesù, e la modernità, Carrocci, Roma 2018, dove l'analisi su alcuni punti è molto più approfondita.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post

Repost0

commenti

Présentation

  • : Blog di Piero Azzena
  • : Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
  • Contatti