Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
27 aprile 2011 3 27 /04 /aprile /2011 07:27

La realtà non è la verità.  

 

Realtà e verità sono distinte: la realtà è effimera, contingente, mutevole, mentre le caratteristiche del vero sono l'assolutezza, l'immutabilità, la compiutezza.

La scelta realista non esce dal reale e fa coincidere causa e principio, conoscenza e verità, descrizione dei fatti e loro giustificazione. 

 L’uomo vive un'apparenza, quella della realtà, che va smascherata. Gli orientali parlano di velo di maya, apparenza mutevole il cui velo va strappato per giungere all'essenza, alla sostanza delle cose, alla verità che fonda.

 

Il pensiero moderno ha fatto propria l'idea che la realtà non è qualcosa a priori, ma viene costruita come prodotto dell'attività umana, seguendo un processo dialettico. Non ha senso il perseguire una rappresentazione oggettiva della realtà perché il mondo della nostra esperienza, il mondo in cui viviamo, è il risultato della nostra attività costruttrice.

E' l’idealismo: l’oggetto s’identifica con l’idea che abbiamo di esso, la metafisica coincide con la logica. 

 Infatti se l’uomo è legislatore della natura, la sua libertà gli impone di esserlo sino in fondo: tutta la realtà, fenomeno e noumeno, sarà sottoposta alla legge del pensiero. Così la realtà è l’idea che le assegno, ed è nulla al di fuori del pensiero che le fornisce ordine e leggi.

 

S'impone la domanda: se la realtà non è la verità, la verità appartiene al pensiero o il pensiero è soltanto il mezzo per giungere a quel vero che è altro, altro sia rispetto alla realtà che al pensiero? cioè che cos'è la verità?


Libera trasposizione dalle lezioni del mio prof di storia della filosofia. Non me ne abbia, ma trovo il suo pensiero molto stimolante e sento la necessità di annotarlo (forse un po' stropiato) in questi miei promemoria.

Condividi post

Repost0

commenti

Présentation

  • : Blog di Piero Azzena
  • : Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
  • Contatti