Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
23 novembre 2012 5 23 /11 /novembre /2012 10:19

Laicità: una forma del pensiero e della coscienza che interpreta il mondo

 

Se parlo di testi sacri e premetto di non essere un credente, c'è spesso chi mi dice di non credere a questa mia dichiarazione. E' come se la distinzione tra laicità incredula e religione fosse una questione di argomenti e non di argomentazioni, cioè si suppone che i laici non si occupino di testi sacri, mentre i religiosi si.

Ma la lettura non religiosa dei testi e delle figure della religione è invece all'origine del pensiero laico, ne è stata un cimento originario

 

…  La laicità non si riduce a metodo, è piuttosto una forma del pensiero e della coscienza che interpreta il mondo, come per altro fa anche lo spirito credente.

 

Ma il laico non esclude il credente, né il credente il laico: sono con­sanguinei che interferiscono tra loro anche nella stessa persona, e litigano come Giacobbe ed Esaù nel ventre della stessa madre. L'uno col vessillo del conoscere, l'al­tro col vessillo del credere, ma entrambi fanno l'una e l'altra cosa, in luoghi però diversi della mente e del cuo­re.

 

Talvolta il laico e il credente si spartiscono il territo­rio (a questo le cose del mondo, a quello le cose di Dio) per un compromesso di pace, ma a rischio di falsificare le rispettive nature che, per entrambi, sono invadenti e pervasive.  

 

Stefano Levi Della Torre: Laicità, grazie a Dio. Einaudi, Torino, 2012

 

Condividi post

Repost0

commenti

Présentation

  • : Blog di Piero Azzena
  • : Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
  • Contatti