Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
6 ottobre 2012 6 06 /10 /ottobre /2012 17:34

 

L'evangelo e le religioni

 

«Supponiamo che l'Europa moderna avesse visto i fedeli disertare le chiese cristiane per adorare Allah o Brahma, seguire i precetti di Confucio o di Buddha, adottare le massime dello shintoismo; rappresentiamoci una grande confusione di tutte le razze del mondo, in cui mullah rabi, letterati cinesi, bonzi giapponesi, lama tibetani, pandit hindu predicassero contemporaneamente il fatalismo e la predestinazione, il culto degli antenati e la devozione al sovrano divinizzato, il pessimismo e la liberazione per mezzo dell' annientamento, in cui tutti questi preti elevassero nelle nostre città templi di un'architettura esotica e vi celebrassero i loro riti disparati; questo sogno, che forse l'avvenire farà reale, ci offrirebbe una immagine abbastanza esatta dell'incoerenza religiosa in cui si dibatteva il mondo antico prima di Costantino».

 

Sapeva lo storico Franz Cumont, che scriveva queste righe nel 1906, fino a che punto i l suo giudizio fosse visionario?

 

Aveva il presentimento della spettacolare apertura del mercato delle religioni che sarebbe avvenuta alla fine del XX secolo?

 

Cumont, tuttavia, scrive una storia de Le Religioni orientali nel paganesimo romano e ciò che lo interessa è descrivere il meltingpot religioso rappresentato dall'impero romano nei primi secoli della nostra era. Per uno strano ricorso della storia, lo stato delle religioni che conosciamo oggi non differisce molto da quello dell'impero romano dove si instaura il cristianesimo. Il crollo delle religioni tradizionali ha innescato un'esplosione dell'offerta religiosa

 

Estratto da Daniel Marguerat, Il primo Cristianesimo. Rileggereil libro degli Atti. Ed. Claudiana, Torino, 2012 

Condividi post

Repost0

commenti

Présentation

  • : Blog di Piero Azzena
  • : Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
  • Contatti